Scacchetti, segretaria nazionale Cgil a Bari: politiche migratorie fallimentari, in Italia

27 Visite

«Sicuramente servono norme diverse che regolamentano i flussi, c”è un fallimento delle politiche migratorie nel nostro Paese, che non si è dotato di una politica strutturale del fenomeno immigrazione. Ma attenzione, non è stata mica una fatalità, è stata una scelta precisa: dietro ci sono interessi economici e politici rilevantissimi».

Lo ha detto la segretaria nazionale della Cgil, Tania Scacchetti, a Bari, a margine della presentazione del dossier sull”immigrazione. «Occorre allora uscire dalla retorica dei convegni- ha aggiunto – e utilizzare il dossier sì per conoscere i fenomeni, per restituire una condizione reale delle persone completamente scollegata dal dibattito pubblico e da come viene rappresentata. Nessuna fatalità dicevo, perché quelle condizioni di ricattabilità cui sono lasciati in tanti sono un pezzo costitutivo del nostro modello economico».

«C”è da fare una battaglia culturale, che deve interessare tutti, non solo gli immigrati, per una società più giusta, dove le persone non sono importanti solo per il valore economico che hanno e perché la riduzione delle disuguaglianze, tema che coinvolge tutti, deve essere il metro di misurazione. La condizione delle persone, tutte – ha concluso -, e non il profitto sia al centro dell”azione politica».

Promo