Estorsione ad imprenditore di Lucera, 4 indagati

27 Visite

Sono quattro i soggetti indagati poiché accusati di aver minacciato e aggredito un imprenditore attivo nel settore del gaming per costringerlo non solo ad abbandonare la propria società, che deteneva al 50%, senza avanzare alcuna pretesa economica di liquidazione ma anche a versare pari a 300 euro mensili per poter continuare a detenere le proprie slot – machine negli esercizi commerciali a Lucera (Foggia).

Le indagini, coordinate dalla procura di Foggia e condotte dai finanzieri, hanno accertato che i quattro con modalità criminali, hanno costretto la vittima accettare condizioni economiche sfavorevoli nel cedere le proprie quote della società e infine a rinunciare a gestire clienti ovvero a cercarne di nuovi con un”altra società nel frattempo avviata, avvalendosi della condizione di intimidazione ambientale derivante dal proprio calibro criminale.

Degli indagati, due sono in carcere per gli altri invece è stato disposto il divieto di dimora nel Comune di Lucera e di avvicinarsi alla persona offesa. Sono state eseguite anche perquisizioni nel centro storico di Lucera e nei quartieri Villa e Porta San Severo. I quattro sono ora indagati per estorsione e lesioni personali.

Promo