Liste d’attesa, FdI: “Emiliano tenga conto delle nostre proposte, stop a politica delle occasioni”

26 Visite

«Avremmo preferito vivere in una Regione in cui i problemi venissero risolti anziché dover attendere che le leggi vengano applicate. L”affanno delle liste d”attesa porta la Puglia ad una condizione da terzo mondo: pazienti oncologici che devono prenotare un controllo hanno la prima data disponibile a distanza di molto – troppo- tempo e sono costretti ad andare a controlli privati a pagamento» –  è la sintesi della conferenza stampa del gruppo regionale di Fratelli d’Italia (il capogruppo Francesco Ventola e i consiglieri Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Michele Picaro e Renato Perrini).

«L”assenza totale di un piano di abbattimento delle liste d”attesa, celato ancora dietro il pretesto del covid, non solo è un fallimento della regione sul piano sanitario ma anche sul piano umano. Per questo intendiamo collaborare con il governo regionale al fine di risolvere il problema; chiediamo quindi al presidente Emiliano e all”assessore Palese di valutare le proposte del gruppo di Fratelli d”Italia: acquistare prestazioni extra budget da strutture private oppure ampliare orari, anche notturni, al fine di smaltire le liste, soluzione supportata dalla relazione della corte dei conti che stabilisce che, sebbene la Regione Puglia sia in disavanzo, ciò non impedisce la possibilità di incrementare il budget per le spese obbligatorie e per le garanzie di Lea» – hanno aggiunto dal gruppo regionale di Fratelli d”Italia.

Promo