Energia, il Comune di Cerignola stanzia fondi per imprese e famiglie

26 Visite

Risorse per 100mila euro da destinare alle imprese in difficoltà a causa del caro bollette. Un fondo da 150mila euro per le famiglie in stato di disagio economico e sociale e una rimodulazione delle tasse sui rifiuti e di occupazione del suolo pubblico per il prossimo anno. Sono queste le misure adottate dal Comune di Cerignola (Foggia) e annunciate dal sindaco, Francesco Bonito, nel corso della manifestazione che ieri sera ha lasciato le attività commerciali al buio in segno di protesta contro il caro bollette. Quasi 400 le persone che hanno sfilato per le strade principali della città.

«Prorogheremo i termini di pagamento della tassa sull”occupazione del suolo pubblico e per l”anno prossimo prevediamo di riparametrare la Tosap andando ad incidere ulteriormente sulle spese per i commercianti e i ristoratori», ha detto l”assessore alle Attività produttive del Comune di Cerignola, Sergio Cialdella, ai componenti del comitato ristoratori e commercianti chiarendo che l”accesso al fondo da 100mila euro sarà possibile tramite un apposito bando. Il Comune, che ha un debito da 17 milioni di euro, prevede di rimodulare la Tosap e per il 2023 una riduzione della Tari come già fatto quest”anno con uno sconto del 5%. «Con il nuovo modello dei rifiuti deliberato nei giorni scorsi, puntiamo a un ulteriore e drastico abbassamento della Tari nel medio-lungo termine», ha concluso il sindaco.

Promo