Comune di Bitonto promuove incontro per discutere delle prospettive della ZES Adriatica

26 Visite

“La ZES Adriatica: problematiche e potenzialità di sviluppo per Bitonto” è il titolo di un incontro pubblico, destinato in particolare al mondo imprenditoriale e professionale, in programma giovedì 27 ottobre alle ore 18 nella Sala degli Specchi del Comune di Bitonto.

Sono previsti gli interventi del commissario straordinario del Governo per la ZES Adriatica, Manlio Guadagnuolo, e del presidente del Consorzio ASI di Bari, Paolo Pate. Con loro il sindaco di Bitonto, Francesco Paolo Ricci, e la vicesindaco e assessore alle attività produttive, Marianna Legista.

Il dibattito sarà moderato da Antonio Stragapede, autore del libro “La Rinascita economica” (Secop edizioni, 2021).

Le ZES sono zone economiche speciali individuate e istituite, ai sensi del decreto legge n. 91/2017, sul territorio nazionale, all’interno delle quali le imprese già operative o di nuovo insediamento possono beneficiare di agevolazioni fiscali e di semplificazioni amministrative. Obiettivo è stimolare la crescita economica nel Mezzogiorno, favorendo la nascita e l’implementazione di nuove iniziative imprenditoriali di micro, piccole, medie e grandi imprese, nazionali ed estere.

La ZES Adriatica Interregionale Puglia-Molise interessa circa 3400 ettari di territorio suddivisi tra le regioni Puglia (2900 ettari circa) e Molise (500 ettari circa).

In Puglia vi rientrano i porti di Bari, Barletta, Brindisi, Manfredonia, Molfetta, Monopoli e alcune aree produttive, tra le quali la zona PIP di Bitonto, raggruppate intorno ai poli principali di Bari, Brindisi, Lecce, Foggia e Barletta.

A queste aree si aggiungono gli aeroporti di Foggia, Bari e Brindisi, l’interporto regionale della Puglia e la piattaforma Logistica di Incoronata.

Promo