17enne ucciso a luglio, scarcerato il 16enne accusato di omicidio per “decorrenza termini”

31 Visite

Scarcerato il 16enne che lo scorso 18 luglio – secondo l’accusa nei suoi confronti – ha ucciso con una coltellata al fianco, a San Severo (Foggia), un 17enne del luogo. 

Stando a quanto si apprende, il gip del Tribunale per i minorenni di Bari ha infatti accolto la richiesta della difesa di scarcerazione per via della decorrenza termini della custodia cautelare essendo trascorsi tre mesi, termine massimo previsto per l’omicidio preterintenzionale. Stando alla prima ricostruzione, la notte del delitto avvenne un litigio tra i due poiché l”autore dell”omicidio era geloso di una ragazza con cui la vittima aveva interagito. Il 16enne avrebbe poi dichiarato di non aver mai voluto uccidere il 17enne.

Il tutto si verifica mentre pubblico ministero si è opposto alla decisione del Tribunale dei Minorenni di Bari, sostenendo invece che quello consumatosi a luglio rappresenti un caso di omicidio volontario e che la decisione del ”Tribunale della libertà” del 6 settembre di qualificarlo come preterintenzionale, non possa essere vincolante.

Promo