La regione Puglia e il diritto allo studio: confermate le borse di studio per l’anno accademico in corso

27 Visite

Copertura totale delle borse di studio ADISU e ripristino del secondo pasto per i fuori sede anche per l”anno accademico corrente: tirano un sospiro di sollievo i rappresentanti dei sindacati universitari Link Bari, Link Foggia e Link Lecce.

Per Gennaro Cifinelli, coordinatore di Link Bari, sindacato universitario e consigliere di amministrazione ADISU «la copertura totale delle borse di studio è un’ottima notizia: abbiamo a lungo insistito affinché si facesse di tutto per confermarla anche quest’anno, anche in ragione dei forti rincari che stanno colpendo studenti e famiglie a causa della difficile situazione economica. Il diritto allo studio deve essere garantito a tutti i livelli e pienamente, per tutti gli idonei». 

«Non possiamo nascondere che la notizia della copertura totale sia un sollievo, a fronte delle recenti incertezze emerse durante i tavoli di confronto con l’assessorato regionale. C’è da sottolineare, però, che era un dovere politico prioritario per l’amministrazione regionale quello di fornire questa garanzia: non si può lasciare sola la componente studentesca in questo momento, e la copertura è il minimo sindacale», gli fa eco Francesca Stella, coordinatrice di Link Foggia.

L”auspicio di Margherita Coccioli, consigliere di amministrazione ADISU per la sede di Lecce è che «le future programmazioni siano idonee ad assicurare la certezza della copertura ben in anticipo, per non ricadere nuovamente in situazioni di corto circuito come quella che si è generata attorno alla doppia trattenuta mensa: lì, a causa delle pesanti incertezze attorno alla dotazione finanziaria, si è rischiato di cadere nell’ossimoro di azzerare gli aumenti previsti dal governo sulle borse di studio dei fuori sede. Gli studenti e le studentesse devono necessariamente essere tutelati, il diritto allo studio deve restare una priorità assoluta del governo di questa Regione».

Promo