Il Consigliere regionale De Leonardis presenta un’interrogazione urgente sulla situazione dei dializzati dell’area garganica

29 Visite

«Da più di 30 anni l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo gestisce i centri dialisi dell’area garganica, (Vieste, Rodi Garganico e Manfredonia), con piena soddisfazione dell’utenza locale ed ospitando inoltre numerosi pazienti di altre regioni italiane essendo sedi di dialisi turistica».«Poiché, da diversi anni, la ASL di Foggia non rimborsava i costi per questo fondamentale servizio, Casa Sollievo si è vista costretta ad adire le vie legali per ottenerlo. Tanto è vero che la ASL è stata condannata al risarcimento. A fronte di tale situazione, a settembre 2022, la Regione Puglia ha sollecitato la ASL a farsene carico, sinora senza esito. Persistendo la totale mancanza di copertura dei costi, nonostante la ribadita volontà della ASL di voler internalizzare il servizio, Casa Sollievo si è vista costretta a indicare come data di cessazione dell’attività a Vieste dapprima il 30 settembre 2022, differendola poi al 31 ottobre per richiesta della stessa ASL. Ad oggi nulla è dato sapere su come saranno dializzati i pazienti di Vieste, fermo restando che, a fronte di una nuova convenzione che possa coprire i costi del servizio, Casa Sollievo sarebbe disponibile a proseguirlo».«Di tutta evidenza che l’assessore alla Sanità Palese e il presidente Emiliano devono intervenire immediatamente per risolvere questa incresciosa situazione. A tal proposito ho presentato una interrogazione urgente su questo tema che incide su una tipologia di pazienti che hanno bisogno di cure continue e assistenza certa-prosegue il Consigliere De Leonardis- peraltro in una zona particolare e critica come quella viestana, specie d’estate. I dializzati non possono certo sopportare le inefficienze della Regione Puglia e della Asl».

Questo quanto dichiarato dal consigliere Giannicola De Leonardis e riportato dall”Agenzia Puglia Notizie.

Promo