Sul Gargano cura particolare per ridurre i rischi del contagio da covid-19

135 Visite

«Per più di due anni, siamo riusciti a condurre in porto la stagione turistica a contagi zero e contiamo di farlo anche nel 2022. Le nostre strutture hanno ulteriormente potenziato gli spazi per il distanziamento. Abbiamo investito in sistemi di areazione e rimodulazione dei tempi di fruizione delle attività e degli spazi condivisi. Mare, foreste, montagne e paesi del Gargano li facciamo vivere a 360 gradi».

Lo dichiara Bruno Zangardi, presidente e portavoce di Gargano Ok, il consorzio che unisce gli operatori turistici di Vieste, Peschici, Rodi Garganico, Mattinata, San Menaio, Lido del Sole, Torre Mileto, Monte Sant’Angelo, Vico del Gargano e San Giovanni Rotondo. «Le nostre strutture stanno accogliendo turisti da tutto il mondo. Lo fanno nel rispetto di standard molto elevati di accoglienza, benessere degli ospiti, cura dei particolari anche e soprattutto per quanto attiene alla prevenzione del rischio covid» aggiunge unendosi all’appello di chi consiglia di «completare il ciclo di vaccinazione, se non lo avete ancora fatto» per poi andare «in vacanza se ne avete la possibilità».

«L’estate non è che all’inizio e quest’anno segnerà un ampliamento davvero significativo dell’offerta turistica nel Gargano – prosegue – Questo è il vero punto di ripartenza per tutto il settore».

News dal Network

Promo