Incendio baraccopoli migranti: Cgil Puglia, è una sconfitta politica

42 Visite

«Continuiamo a registrare ancora una volta in Puglia, ancora una volta in un ghetto, ancora una volta in Capitanata la morte di un giovane lavoratore che purtroppo era costretto a vivere in condizioni disumane».

«Abbiamo 103 milioni a disposizione in Puglia per superare i ghetti, tutte le istituzioni si attrezzino, gli enti locali e la Regione insieme al partenariato, affinché‘ immediatamente vengano investite quelle risorse per mettere i Comuni nelle condizioni di poter superare i ghetti. Non si può più tollerare questa situazione, oggi certifichiamo la sconfitta dell’intera classe politica e istituzionale di questa regione». Lo ha dichiarato Pino Gesmundo, segretario regionale della Cgil Puglia, commentando la notizia del 35enne gambiano morto in un incendio in una baraccopoli a Rignano Garganico, nel Foggiano.

Promo