A Monte Sant’Angelo bis di D’Arienzo

43 Visite

«Abbiamo preso una città ferita e adesso ci proiettiamo alla candidatura di capitale italiana della cultura e al giubileo nel 2025. Hanno vinto 5 anni di buon governo, ha vinto una squadra concreta e competente». Lo ha detto il rieletto sindaco di Monte Sant’Angelo (Foggia), Pierpaolo D’Arienzo, espressione della lista Progetto Comune, che a conclusione dello scrutinio delle 17 sezioni elettorali, ha ottenuto il 65,69%.

Lo sfidante Felice Scirpoli espressione della lista ‘A Monte’ si è fermato al 34,31%. D’Arienzo è stato eletto nel 2017, dopo lo scioglimento del Consiglio comunale per mafia nel 2015 e durante il primo mandato è stato destinatario di proiettili e teschi umani.

«Sono orgoglioso e felice di questo risultato che premia il lavoro svolto in questi 5 anni e la concretezza di un progetto che ha convinto, ancora una volta, i miei concittadini», aggiunge. «Monte Sant’Angelo vuole continuare lungo questo percorso virtuoso e lo ha espresso chiaramente. La sfida che ci attende è importante e la città ha deciso a chi affidare questo ruolo. Grazie ancora una volta per la fiducia che avete riposto in me, in noi. Lavoreremo duramente per questo ennesimo enorme atto di fiducia, per aver messo ancora una volta la città nelle nostre mani. Sapremo prendercene cura», conclude.

Promo