Puglia: Lopalco, su Sanità situazione molto confusa

53 Visite

«Il blocco delle assunzioni annunciato ieri dall’assessore alla Sanità rappresenta per migliaia di operatori sanitari un salto nel buio. E bene hanno fatto i sindacati a proclamare lo stato di agitazione di fronte a una tanto evidente mancanza di correttezza nelle relazioni sindacali». Lo dichiara il presidente del gruppo Misto in Consiglio regionale pugliese, Pierluigi Lopalco, ex assessore regionale alla Sanità, commentando la notizia del blocco momentaneo di circa 8mila assunzioni e stabilizzazioni chiesto alle Asl dal dipartimento Salute.

«Diciamo le cose come stanno – critica – siamo di fronte ad una situazione molto confusa e di assenza di una chiara visione, dove un giorno si annuncia in pompa magna la programmazione dei fondi del Pnrr prevista per la Puglia con l’apertura di ospedali di Comunità, case della salute, medicina territoriale e di prossimità, per la quale serve l’assunzione di migliaia di medici, infermieri, Oss e il giorno dopo blocca tutto e ipoteca il futuro di migliaia di donne e uomini che da tempo aspettano l’agognata stabilizzazione».

«Una decisione – evidenzia – che va contro le attese di tanti lavoratori che in questi anni sono stati in prima fila e hanno permesso la tenuta di interi reparti ospedalieri, strutture di pronto soccorso, ambulatori e Asl, ma va anche in direzione diametralmente opposta al lavoro portato avanti, non senza difficoltà, dal Ministro della Salute Roberto Speranza. Alla Regione chiediamo da che parte sta? Dalla parte dei lavoratori e della tutela della salute? Bene, lo dimostri nei fatti».

Promo