Puglia, Fratelli d’Italia «Nonostante il Piano è di nuovo caos rifiuti»

80 Visite

«Quando il 14 dicembre scorso il centrosinistra che governa la Regione approvò il Piano dei Rifiuti, dalle dichiarazioni rilasciate da alcuni esponenti del governo e della maggioranza i pugliesi ebbero la sensazione che la Puglia non sarebbe mai più stata in emergenza: niente più file di camion carichi di rifiuti davanti agli impianti, niente più spazzatura alle periferie della città, una tassazione compatibile con il servizio ricevuto. Il risultato? Gli altri anni, quando non avevamo il Piano, il caos rifiuti scoppiava in piena estate, quest’anno abbiamo anticipato a fine maggio inizi giugno».

Lo sostiene il gruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale pugliese.

«Una situazione surreale – aggiunge il gruppo di opposizione – che si sta vivendo sull’impianto di Manduria dove da giorni, a causa del forte rallentamento del conferimento dell’indifferenziato, i mezzi di trasporto di molti Comuni fanno file chilometriche al cancello per avere la priorità di scarico. Ci viene segnalato che molti camion in fila fin dalle 7 vengono rimandati indietro per fine capienza dell’impianto. Questo significa che non solo non viene conferito l’indifferenziato raccolto nei giorni passati, ma quello che deve essere raccolto non viene raccolto, tanto che alcuni Comuni hanno pensato di fare un servizio straordinario di raccolta notturna».

Promo