Concorso Nue 112 Puglia, ecco la graduatoria. Ma per lavorare c’è ancora da attendere

53 Visite

Infine, ecco la graduatoria. È finita l’attesa dei 760 idonei al concorso bandito dalla Regione Puglia per il reclutamento di 126 operatori telefonici destinati a lavorare nel Centro Unico di Risposta del numero unico europeo 112.

Qui, il link all’elenco degli idonei selezionati per la mansione, con il relativo punteggio. È stato un procedimento tortuoso, quello andato in scena a partire dal 13-14 dicembre 2021, data delle prove scritte.

Dopo una settimana, infatti, chi aveva passato il primo step, totalizzando un punteggio superiore a 21/30, è venuto a conoscenza del proprio risultato personale. Poi, a gennaio, si è tenuto un test suppletivo, dedicato a chi non aveva potuto presenziare a dicembre, causa Covid.

Quindi, entro il 9 febbraio, l’invio dei titoli, e poi un silenzio durato oltre tre mesi, con conseguenti polemiche social e rassicurazioni istituzionali, a volte fallaci, come quella dell’assessore regionale al Personale Stea, che aveva garantito l’uscita della graduatoria entro il 10 maggio.

Ora, purtroppo per i nostri giovani, che vorrebbero solo lavorare, l’avvio del contratto è ancora di là da venire. Gli appalti per le tre sedi del Nue, a Modugno, Foggia e Campi Salentina, in seguito all’inchiesta che riguarda Lerario ed i vertici della Protezione Civile regionale, hanno avuto numerosi intoppi, e lo stesso presidente della Regione Emiliano ha precisato, di recente, “la strutturazione delle sedi è in ritardo.” Per i nostri giovani vincitori del concorso, insomma, c’è ancora da attendere. 

Promo