Turismo, Bellomo (Lega): «In Puglia carenza di lavoratori per colpa del reddito di cittadinanza»

60 Visite

«Il settore turistico scenda in piazza per chiedere a gran voce l’abolizione del reddito di cittadinanza. Costato agli italiani già 20 miliardi di euro in tre anni, si sta dimostrando una vera sciagura per il nostro Paese. Non crea nuovi posti di lavoro, fallendo completamente la sua missione originaria, e genera problemi enormi di carenza di personale. Sono moltissimi gli operatori pugliesi della ristorazione, e non solo, che in questi giorni, mentre si avvicina il momento più intenso delle loro attività, non riescono a trovare lavoratori stagionali, anche pagandoli a peso d’oro».

Lo dichiara Davide Bellomo, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Puglia.

«Una situazione insostenibile – sostiene – aggravata dal paradosso del blocco delle quote di immigrazione ordinaria a vantaggio di una stabilizzazione ciclica di irregolari che si dimostra inconcludente e addirittura controproducente. Evidentemente c’è un cortocircuito tra domanda e offerta che non si incontrano o, molto più probabilmente, chi viene stabilizzato non è in grado di svolgere determinate attività e chi sarebbe capace di offrire quelle professionalità, anche stagionalmente, non si riesce a farlo arrivare in Italia».

Promo