Sanità. Lettura digitale per i piccoli pazienti dell’ospedale di Cerignola (IL VIDEO)

58 Visite

Il primo dei piccoli pazienti pediatrici dell’ospedale di Cerignola (Foggia) ad aver usufruito del servizio di lettura digitale fatto dai volontari del servizio civile è stato Francesco (nome di fantasia) di soli 5 anni che si è potuto immergere nella storia raccontata nel libro “Il piccolo principe”.

L’iniziativa, voluta dalla Asl di Foggia, coinvolge anche i bambini ricoverati a causa dell’infezione da coronavirus grazie all’uso della tecnologia che li mette virtualmente in contatto con i volontari.

«Migliorare la degenza dei bambini – spiega Vito Piazzolla, dg dell’azienda sanitaria foggiana – è un obiettivo primario del percorso di umanizzazione delle cure che abbiamo avviato. Il ricovero ospedaliero comporta uno stress emotivo in ogni persona, in particolare nei bambini che, lontani dall’ambiente familiare, perdono i propri riferimenti, il contatto con le persone care, le abitudini quotidiane».

Il progetto serve «a dare un po’ di serenità ai degenti ed è stato studiato – aggiunge il direttore sanitario della Asl, Antonio Nigri – per dare conforto ai bambini, distrarli dalle dinamiche ospedaliere ed aiutarli a superare il disagio che, inevitabilmente, comporta il ricovero, ancor più nei casi di isolamento».


Promo