Sanità, il capogruppo Fratelli d’Italia Zullo: «In Puglia diritti negati e violati»

79 Visite

«Nella sanità pugliese c’è una necessità urgente: assicurare i Lea che a oggi non sono assicurati e, quindi, conseguentemente di rispettare diritti negati e violati».

Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Ignazio Zullo.

«Oggi – prosegue – c’è un intero sistema in sofferenza ed è il sistema socio-sanitario con larghe fasce di anziani, disabili, malati psichiatrici ed oncologici ai quali il presidente Emiliano non assicura la presa in carico assistenziale nonostante ciò sia previsto dai Lea e sia finanziato dal Fondo sanitario nazionale».

«In questo momento – rileva – c’è un forte de-finanziamento della prevenzione che non permette la diagnosi e l’intervento precoce nelle malattie croniche e degenerative con forti aggravamenti dello stato di salute della persona che comportano peggiore qualità di vita e maggiore spesa sanitaria e sociale. Abbiamo la necessità di potenziare i servizi di riabilitazione e di reinserimento sociale a supporto della neuropsichiatria infantile per prenderci carico dei disturbi della sfera psichica e neurovegetativa dell’età evolutiva. E sullo sfondo c’è l’atavico problema delle liste di attesa».

Promo