Contrasto pesca abusiva, operazione della Guardia Costiera a Manfredonia

52 Visite

A Manfredonia, il personale della GuardiaCostiera ha portato a termine, sotto il coordinamento del 6° Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Bari, due operazioni di polizia finalizzate al contrasto della pesca abusiva e alla tutela dell’ambiente marino. 

Dalle verifiche emergeva come, in entrambe le due operazioni, i pescatori fossero privi di qualsivoglia autorizzazione alla pesca subacquea ovvero avessero prelevato dal fondale marino, in maniera del tutto abusiva, un numero di esemplari di gran lunga superiore a quello che la normativa stabilisce per tale tipo di pesca (fissato in 50 esemplari per la pesca sportiva).

Sono state così elevate sanzioni amministrative per un totale di 4.000 euro e sequestrati circa 1000 esemplari di ricci di mare (Paracentrotus lividus) che, ancora allo stato vitale, venivano rigettati in mare. 

Si ricorda che la pesca del riccio di mare è soggetta a specifiche normative che prevedono, al fine della tutela della risorsa ittica, il fermo biologico per i mesi di maggio e giugno. Per tali motivi, i controlli finalizzati alla repressione di tali condotte illecite saranno intensificati al fine di tutelare l’intero ecosistema marino.

Promo