Vaccino, quarta dose per tutti. Sindacato Polizia Lisipo: lasciare libertà di scelta ai cittadini

68 Visite

Ci risiamo, è iniziato il “canto delle sirene”, alcuni organi di stampa hanno pubblicato
articoli ove viene evidenziato che probabilmente in autunno occorrerà una nuova
campagna vaccinale per il richiamo di una quarta dose da inoculare a tutti.

Così ha dichiarato il Segretario Generale del Libero Sindacato di Polizia
(LI.SI.PO.) Antonio de Lieto: quanto riportato da taluni organi di informazione
era da tempo nell’aria ed al riguardo il LI.SI.PO. era più che convinto che
dopo la terza dose di vaccino si arrivasse a propagandare la necessità di una
quarta dose, così come, è convinto che dopo l’eventuale somministrazione della
quarta dose ci sarà la quinta ecc. ecc.

Se quanto riportato dagli organi di
stampa trova riscontro e quindi, si apre una nuova campagna vaccinale per
l’inoculazione della quarta dose di vaccino, – ha proseguito de Lieto – non
deve essere in alcun modo imposta dal governo: I cittadini devono essere
lasciati liberi di scegliere se fare o non fare la quarta dose, basta  imposizioni e quant’altro.

E’ doveroso
rammentare che i cittadini italiani che non si sono vaccinati – ha rimarcato il
leader del LI.SI.PO. – hanno pagato un prezzo fin troppo altro, vedasi la
sospensione dal lavoro, le campagne discriminatorie ecc. ecc. Giova nuovamente chiedere al ministro della
salute Roberto Speranza ed al Presidente Draghi: tutti gli stranieri irregolari
che sono approdati nel nostro Paese e tutt’ora soggiornano in Italia, sono
vaccinati???
Eventuali stranieri
over 50 che non si sono vaccinati verranno sanzionati come gli italiani, con
una multa di 100 euro?
Inoltre – ha concluso de Lieto Il LI.SI.PO. chiede al
Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese
che gli stranieri che non
provvedono al pagamento della sanzione loro inflitta, devono essere
immediatamente espulsi dall’Italia, senza se e senza ma!!! Se ciò non avvenisse, si verificherebbe l’ennesima discriminazione a
danno degli italiani che continuano a pagare regolarmente le tasse allo Stato
contribuendo, al pagamento dello stipendio dei signori politici!!! 

Promo