Calcio, a Manfredonia scontro tra tifosi prima del match con il Barletta: 4 feriti

68 Visite

«Chiediamo alla Figc Puglia di prendere i provvedimenti utili a scongiurare il ripetersi di situazioni come quella vissuta ieri dai nostri ragazzi e dai nostri tifosi cui esprimiamo la massima vicinanza e il massimo supporto».

È quanto si legge in un post pubblicato sui social dalla società calcistica del Barletta dopo gli scontri avvenuti ieri pomeriggio tra i tifosi biancorossi e i supporter della squadra di casa, il Manfredonia (Foggia) che hanno provocato il ferimento di quattro persone tra cui tre tifosi del Barletta finiti in ospedale per ferite piuttosto gravi.

Prima della gara valevole per il girone A del campionato di Eccellenza, sul lungomare Nazario Sauro, a pochi passi dallo stadio Miramare, i bus con a bordo i calciatori e i tifosi del Barletta sarebbero stati accolti con lancio di uova, bottiglie e pietre. L’aggressione sarebbe andata avanti nelle strade limitrofe allo stadio tra le tifoserie e solo l’intervento delle forze dell’ordine ha evitato il peggio.

«Questo non è calcio– prosegue la società barlettana- quanto accaduto è deplorevole oltre che imbarazzante. Com’è possibile che nel 2022 possano ancora accadere questi episodi? Come è possibile che non ci sia stata l’organizzazione necessaria per prevenire prima e contrastare poi questi episodi?». «Il nostro auspicio è che grazie ai sistemi di videosorveglianza presenti in zona, i responsabili di questa vergogna vengano assicurati alla giustizia e puniti», conclude la nota.

Anche la società del Foggiano ha condannato l’accaduto. «Nello sport ci possono essere alti e bassi ma la violenza va condannata, sempre. Più che mai ora, in un periodo di tensioni globali e in cui di episodi del genere non abbiamo di certo bisogno. Non ci sono giustificazioni a tali azioni e confidiamo nelle indagini degli organi preposti per accertarne le responsabilità», si legge nel post della società. La partita è terminata 2-1 per la squadra di casa.

Promo