Turismo, Lopane: “Il Gargano importante per il futuro del brand Puglia”

124 Visite

“Fondamentale partire oggi dall’ascolto dei territori pugliesi, dal lavoro di squadra con chi ogni giorno dell’anno lavora per il turismo regionale. Dal Gargano costruiamo un pezzo importante del futuro del brand Puglia”.

Lo ha dichiarato l’assessore al Turismo della Regione Puglia, Gianfranco Lopane, a margine degli incontri istituzionali a Peschici, Vieste e Mattinata che si sono ieri, nei tre Comuni del Gargano. Da questi tre poli attrattivi del turismo pugliese e della provincia di Foggia parte una fase di ascolto dei territori della Puglia che consentirà all’Assessore di toccare da vicino bisogni e criticità delle realtà del turismo. Il confronto con sindaci, amministratori, operatori e associazioni darà impulso alle iniziative per la ripartenza del settore nel post-pandemia, in un momento aggravato dalla crisi internazionale in corso.

I primi appuntamenti hanno visto l’assessore Lopane impegnato con il sindaco di Peschici, Francesco Tavaglione, insieme alla sua amministrazione comunale, con alcuni operatori turistici e imprenditori; a Vieste, con il sindaco Giuseppe Nobiletti e la giunta comunale, incontro poi seguito da quello col presidente del consorzio ‘Garganomare‘, Mariella Nobiletti. Infine, a Mattinata, col sindaco Michele Bisceglia, la giunta comunale, alcuni operatori turistici del territorio e, in videocollegamento, con lo chef stellato Matteo Ferrantino, testimonial d’eccellenza dell’enogastronomia mattinatese. 

L’Assessore regionale al Turismo ha così proseguito: Peschici, Vieste e Mattinata perché il Gargano è storicamente una realtà nevralgica del turismo regionale, della diversificazione della destinazione Puglia, ed ha bisogno pertanto di tutta l’operatività e dell’ascolto delle istituzioni per puntare ad un percorso di sviluppo sostenibile del settore. Ho esortato tutti i sindaci e gli operatori a fare squadra, specie in un momento segnato dalle difficoltà della pandemia che ci stiamo cautamente lasciando alle spalle ma che oggi vede nella crisi internazionale in corso una nuova minaccia alla ripartenza economica. Dalle infrastrutture stradali e turistiche, al problema delle concessioni balneari, dalla necessità di servizi come una rete internet stabile fino alla forte esigenza di personale specializzato e di un raccordo proficuo col mondo scolastico alberghiero. Questi tra i principali punti toccati nei vari confronti”.

“Da tutti i territori – ha proseguito l’Assessore – la volontà di contribuire a potenziare il posizionamento del brand Puglia affinché non sia escludente ma di raccordo con i turismi dei territori. Insieme alla promozione del turismo dei grandi numeri, quello balneare, bisognerà affiancare un importante lavoro in aree meno esplorate come i borghi dell’entroterra garganico e del Subappennino Dauno attraverso il turismo lento, culturale e quello enogastronomico. Permane l’obiettivo di destagionalizzare ed essere attrattivi per mercati diversi. Cicloturismo e trekking, ad esempio, sono tra i punti di forza della prossima strategia turistica in programmazione a Mattinata e permetteranno di concentrare significativi flussi di turismo estero anche nella bassa stagione e nei mesi freddi, come già accaduto con la tappa di Ciclocross dello scorso novembre. I prossimi lavori in Regione – ha concluso l’assessore Lopane – sul riordino normativo del settore e sulla revisione del Piano Strategico Puglia365, concepito nel pre-pandemia e che per questo va aggiornato seppur abbia riscontrato ottimi risultati, permetteranno di essere in piena sinergia con i Comuni e con le loro visioni di futuro”.

Promo