Caro-carburanti: sindaci Lucera, Cerignola, Manfredonia e San Severo chiedono incontro a ministro Giovannini

574 Visite

 I sindaci di Lucera, Cerignola, Manfredonia e San Severo, in provincia di Foggia, hanno scritto al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Enrico Giovannini, per evidenziare le problematiche legate all’aumento del costo del carburante e chiedere un incontro per il 10 marzo prossimo.La lettera è stata indirizzata anche al prefetto di Foggia Carmine Esposito, al prefetto di Roma Matteo Piantedosi, al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, al presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta e agli altri sindaci della provincia di Foggia.

“La strettissima attualità evidenzia che il comparto nazionale dell’autotrasporto versa in gravi condizioni di difficoltà legate principalmente al caro carburante”, è stato scritto nella missiva firmata da Giuseppe Pitta sindaco di Lucera, Francesco Bonito sindaco di Cerignola, Giovanni Rotice sindaco di Manfredonia e Francesco Miglio sindaco di San Severo. “A tal proposito si segnala che il nostro territorio provinciale è stato interessato da numerose iniziative di protesta che hanno visto gli autotrasportatori mobilitarsi sino a fermare, per svariati giorni, i loro automezzi perché non più in grado di sostenere gli irragionevoli costi“, hanno spiegato i sindaci.”Le proteste si sono allargate a macchia d’olio, interessando svariate province e regioni d’Italia e raccogliendo la vicinanza dei cittadini e delle istituzioni territoriali. Il 23 febbraio 2022 gli autotrasportatori hanno prodotto un documento volto a sollecitare il Governo ad interventi diretti a sostegno della categoria.

Il documento è stato sottoscritto, a titolo di rappresentanza, dai sindaci dei quattro maggiori Comuni della Capitanata, Cerignola, Lucera, Manfredonia e San Severo, al fine di ribadire la vicinanza ai lavoratori ed alle imprese in grave difficoltà”, è scritto ancora.“Gli autotrasportatori ci hanno comunicato che terranno un pacifico presidio di protesta, a partire dalla mattina del 10 marzo a Roma, nei pressi del Ministero dei Trasporti, al quale non si potrà far mancare la presenza delle autorità. Pertanto, si chiede che una rappresentanza degli autotrasportatori e dei sindaci possa essere ricevuta presso il Ministero per esporre direttamente le problematiche del comparto attivando immediate e proficue soluzioni“, hanno concluso di sindaci.

Promo