Foggia: fecero esplodere un ordigno davanti un ristorante, fermato un uomo e arrestato il figlio

97 Visite

Svolta nelle indagini sull’ordigno fatto esplodere la notte del 9 gennaio scorso davanti all’ingresso del ristorante-friggitoria Poseidon di Foggia: un uomo già noto alle forze dell’ordine è stato sottoposto a fermo emesso dalla Dda di Bari e il figlio minorenne è stato arrestato in esecuzione dell’ordinanza di custodia emessa dal gip del tribunale per i minori.

I provvedimenti sono stati eseguiti dalla Polizia di Stato appartenente alla Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile di Foggia nella serata di ieri. Sono accusati di detenzione e porto di materiale esplosivo e danneggiamenti. Al padre è contestata anche la tentata estorsione. Per tutte le ipotesi di reato, c’è la contestazione dell’aggravante mafiosa.

Promo