Confedercontribuenti: “Il governo riapra subito la pace fiscale”

117 Visite

Avevamo assolutamente ragione noi di Confedercontribuenti quando dicevamo che Daniele Franco, ministro dell’economia e delle finanze nel governo Draghi, aveva sbagliato tutto -quando volendo fare la parte di colui che materialmente imponeva che la rottamazione andava pagata necessariamente durante il periodo della pandemia, anche con tutte quelle rate si erano accumulate, dunque arretrate- e che la gente non ce la faceva. E a dimostrare ciò è il dato che oggi ha pubblicato ‘il Sole 24 ore’ , dove si legge in prima pagina che c’è un buco di ben 2 miliardi e mezzo di euro non pagati a causa delle ben note e palesate difficoltà dei contribuenti e delle imprese, il 43 per cento, che materialmente in termini non ha potuto pagare”.

A sottolinearlo è il presidente nazionale Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, che ancora una volta si fa portavoce di tutti i contribuenti italiani, aggiungendo: “Accanto a questo bisogna solo dire che c’è da vergognarsi che i burocrati di questo governo, definirei amanti della peggiore classe finanziaria internazionale, ancora una volta hanno fallito! Questa è la chiara dimostrazione che Draghi è solo messo lì a garanzia dei grandi potentati internazionali, senza però riuscire a risolvere i problemi reali della gente del nostro Paese. Noi di Confedercontribuenti ­- afferma il presidente Finocchiaro – chiediamo all’ex ragionerie generale dello Stato (oggi ministro per volontà di Draghi che invitiamo a farsi protagonista e con lui tutte le forze politiche) di intervenire riaprendo con immediatezza e senza perderci un minuto di tempo la ‘pace fiscale’, con nuovi piani di rientro che consentano ai contribuenti e alle imprese in difficoltà di riprendere i pagamenti e non invece di far decadere i benefici. ‘Lor signori’ ­-prosegue il presidente nazionale Confedercontribuenti- sappiano che il danno erariale che stanno procurando con questo atteggiamento a modo loro… di chissà quale forza da porre… sta creando gravi problemi al nostro Paese e ripeto lo testimonia la notizia di oggi dei con due miliardi e mezzo di mancati incassi. E di tutto ciò e di quanto si sta verificando – conclude il presidente nazionale Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro -, se ne vergogni… lo ripetiamo ancora una volta… il primo ministro Draghi e se ne vergogni anche il ministro Franco, burocrate per eccellenza.”

Promo