Animali, due cucciolate di cani recuperate a Lucera e Castelnuovo Monterotaro

177 Visite
Abbandonati in due cartoni chiusi con un spago, per assicurarsi che non potessero uscire, vicino a due cassonetti, come fossero spazzatura da buttar via. Senza poter bere, mangiare o muoversi. L’Ente nazionale protezione animali ha trovato e messo in salvo due cucciolate gettate nella spazzatura nelle ultime 24 ore in provincia di Foggia: tre cucciole femmine a Casalnuovo Monterotaro e 6 cuccioli a Lucera. Gli operatori dell’Enpa Torremaggiore hanno trovato i 9 cuccioli dentro due scatole chiuse in due Comuni diverse ma entrambe davanti ai cassonetti dell’immondizia. Strappati alla loro mamma, infreddoliti e spaventati, i cuccioli stavano morendo di fame ed erano lì sicuramente da diverse ore. I volontari li hanno portati al canile sanitario di Torremaggiore dove sono stati visitati dal veterinario Asl e hanno iniziato le profilassi di vaccinazione. Curati e coccolati dai volontari e dagli operatori Enpa di Torremaggiore rimarranno nel rifugio finché non saranno adottabili.
“Buttare degli esseri viventi, innocenti e indifesi, come fossero spazzatura – afferma Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa – e lasciarli lì a morire di stenti: com’è possibile compiere orrori del genere? Dopo tanti anni nel mondo animalista è una domanda a cui non riesco a dare una risposta. Manca in alcune parti del nostro Paese la cultura e la sensibilità della cura degli animali”. Cani e gatti, aggiunge, “non vengono sterilizzati e vengono lasciati liberi di accoppiarsi. Cuccioli abbandonati, uccisi, lasciati nei cassonetti sono ancora fatti di cronaca quotidiana. E il caso della provincia di Foggia, dove nelle ultime 24 ore i nostri operatori hanno trovato e salvato ben due cucciolate gettate nella spazzatura, dovrebbe lanciare un allarme e spronare tutti a impegnarsi di più per affrontare il tema degli abbandoni e del randagismo nel loro territorio”.
“Noi come Enpa – conclude Rocchi – ci siamo e nel 2020 abbiamo sterilizzato 50.738 animali tra cani e gatti di cui 10.132 solo nel Sud Italia. La sterilizzazione è l’unica strada per contrastare il fenomeno dell’abbandono e delle uccisioni di migliaia di animali”.

Promo