Mafia, Dda Bari: “Donne vere avversarie criminalità foggiana”

117 Visite

 “Direi che le vere avversarie della criminalita’ organizzata foggiana sono le donne. Cioè, tra le prime che hanno cominciato a reagire sono state loro”. Lo ha detto Roberto Rossi, procuratore capo di Bari, intervistato per lo speciale ‘Studio Aperto Mag’ che sarà in onda questa sera alle 19 su Italia Uno, parlando della mafia foggiana.

“C’è un caso anche abbastanza famoso – ha ricordato il procuratore – di una mamma di 4 figli, diciamo di boss, che ha deciso di collaborare per eliminare questo rapporto tra figli e genitori e padre, nel timore che poi alla fine finissero nelle tipiche faide”. E poi c’è “il ruolo delle vedove delle vittime” che hanno “un ruolo importante nella coscienza sociale del foggiano, quindi le donne le ho viste protagoniste della reazione. Certo, sono ancora poche, pero’ e’ significativo proprio per questo motivo”.

“E’ vero che si è sottovalutata – ha aggiunto Rossi – ma qualcosa è incominciato a cambiare. A partire dalla strage di San Marco in Lamis nel 2017 è cominciato a cambiare tutto e molto di questo lo dobbiamo alle vedove delle vittime della strage” che “hanno fatto molto e stanno continuando a fare molto per svegliare le coscienze”.

Promo