Lavoro Puglia, Gagliardi (FLAI): “Stabilizzare lavoratori Arif”

59 Visite

“I lavoratori dell”Arif, l”agenzia regionale per le risorse irrigue e forestali, chiedono un lavoro stabile che metta fine alle incertezze e alla provvisorietà. Con cadenza stagionale si occupano di antincendio boschivo, attività silvicolturali, attività irrigue e quando necessario, anche di protezione civile, alla pari dei loro colleghi assunti a tempo indeterminato”. È quanto afferma Antonio Gagliardi, segretario generale Flai-Cgil Puglia, a margine di un”assemblea sindacale con un nutrito gruppo di lavoratori precari dell”Agenzia.

“Sono circa 350 gli operai formati per sostenere il peso delle attività connesse ai problemi emergenti nei settori della tutela, della pianificazione e della valorizzazione del territorio agroforestale e del paesaggio” per cui “si rende necessario mettere un punto fermo, stabilendo una sorta di cristallizzazione della storicità del rapporto di lavoro, dal momento che la stragrande maggioranza viene impiegata sin dal lontano 2011 senza aver previsto una prospettiva occupazionale stabile”.

Per la Flai Cgil “la politica regionale deve assumersi con chiarezza la responsabilità di superare l”ambiguità di un fenomeno che regna da oltre un decennio in un”Agenzia pubblica che svolge un ruolo importante per dare risposte concrete alla tutela ambientale e di messa in sicurezza del nostro territorio”.

“I lavoratori forestali hanno specifiche conoscenze, capacità e abilità, frutto anche della sedimentazione silente di esperienze di generazioni di uomini che hanno abitato la nostra regione. Il loro apporto è indispensabile per la tutela del nostro patrimonio ambientale – ricorda GagliardiDobbiamo rafforzare una sana coscienza dei nostri ecosistemi boschivi al punto da considerarli un bene comune indivisibile del quale prendersi cura. Alla politica regionale, nei prossimi giorni chiederemo tutto ciò dando dignità per il bene della collettività”.

Promo