Carceri. Cassano: “preoccupa il sovraffollamento, è un fallimento sociale”

74 Visite

“Preoccupa il sovraffollamento che si registra all’interno della casa circondariale di Bari che, a fronte di una capienza regolamentare di 288 posti letto, ospita 446 detenuti. E’ preoccupante il sovraffollamento che si registra all’interno della Casa Circondariale di Foggia che, a fronte di una capienza regolamentare di 365 posti letto, ospita 512 detenuti”. E’ un passaggio della relazione del presidente della Corte di Appello di Bari, Franco Cassano, in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario.

“Dall’inizio di questo anno, in otto giorni – ha ricordato Cassano – sono quattro i detenuti deceduti nel carcere foggiano, uno a seguito di aggressione, e tre perché si sono suicidati”. Secondo il presidente Cassano, “si è detto efficacemente, di recente, che il carcere è il più grande fallimento sociale degli ultimi secoli, eppure è diventato l’unico farmaco che la politica è in grado di ‘somministrare’, o di minacciare, per rassicurare le paure securitarie che si muovono nella società”.

Promo