Caporalato. Procura: quadro indiziario non mutato

128 Visite

“Il gip nel provvedimento di revoca delle misure cautelari ha espressamente affermato che anche all’esito dell’interrogatorio di garanzia, il quadro indiziario non risulta mutato e, anzi, per certi versi, può ritenersi confermato”.

È quanto si legge in una nota firmata dal procuratore di Foggia, Ludovico Vaccaro, in riferimento ad alcuni articoli pubblicati sui giornali e vista la rilevanza mediatica assunta dalla vicenda che ha coinvolto Rosalba Livrerio Bisceglia, imprenditrice agricola e moglie dell’ex capo del dipartimento delle Libertà civili e dell’immigrazione Michele Di Bari, coinvolta con altre 15 persone in una inchiesta a contrasto del caporalato.

Ieri, il gip del tribunale di Foggia ha revocato la misura cautelare dell’obbligo di firma a carico della donna. Il procuratore ritiene necessario chiarire alcuni elementi per consentire una “informazione corretta” sul procedimento e “per l’interesse pubblico a una informazione corretta, precisa, obiettiva dei cittadini”. Vaccaro sottolinea che il gip ha ritenuto “non più sussistenti le esigenze cautelari anche in considerazione dello stato di incensuratezza dell’indagata e del comportamento processuale della stessa”.

Promo