Foggia. Garante minori Puglia: “le istituzioni hanno paura a mettere piede nei ghetti”

101 Visite

“Caro Babbo da noi in Puglia non vi è una guerra ma ugualmente vi sono tragedie che colpiscono Minori. Ti racconto quanto avvenuto alla periferia di Stornara, paese del Foggiano.

Due bambini, di nazionalità bulgara, un maschietto di quattro anni e una femminuccia di due, sono stati trovati senza vita in una baracca completamente distrutta dalle fiamme.

La Puglia, purtroppo non è esente da dolore e vergogna. L’assenza di controllo sulla possibile presenza di Minori nei ghetti e sulle eventuali condizioni è un problema che interessa tutte le istituzioni. Nei ghetti le istituzioni hanno paura a mettere piede”.

Lo ha scritto il garante per la regione Puglia dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Ludovico Abbaticchio, nella lettera rivolta a Babbo Natale come occasione per una riflessione sulle condizioni dei bambini e dei ragazzi in Puglia.

“In primis i Comuni e le Asl dovrebbero pensare a delle visite per verificare lo stato di salute dei minori. E non intendo le passerelle post dramma, ma visite periodiche e programmate con precise indicazioni verbalizzate ed interventi adeguati esecutivi a loro tutela”, ha scritto ancora. “Servono finanziamenti specifici e vincolati in bilancio per progetti e obiettivi adeguati”, ha concluso.

Promo