Animali. Foggia, negativi i test dell’aviaria sui polli

92 Visite

Hanno dato esito negativo i test effettuati su 80 polli di tre allevamenti del Foggiano, due a Manfredonia e uno a San Giovanni Rotondo. Lo screening si è reso necessario dopo il ritrovamento di un airone cenerino risultato colpito dall’infezione dell’influenza aviaria, sottotipo. 

Lo rende noto l’Istituto zooprofilattico sperimentale di Puglia e Basilicata che si è occupato degli esami. L’esemplare è stato trovato a Manfredonia e, dopo alcuni giorni di cure, è morto. Dall’autopsia sono emerse lesioni anatomo-patologiche compatibili con infezione da virus dell’influenza aviaria. 

Di conseguenza, alcuni organi dell’airone (encefalo, polmone e intestino) sono stati portati alla struttura semplice di Virologia dell’istituto che ha sede a Foggia ha riscontrato negli organi il virus dell’influenza aviaria. 

Per questo, l’unità di crisi regionale ha disposto controlli clinici e diagnostici su tamponi tracheali presenti in tutti gli allevamenti avicoli domestici, famigliari e commerciali nella zona di restrizione che viene determinata con un raggio di 10 chilometri a partire dal punto di ritrovamento dell’airone. 

E’ stata intensificata anche l’attività di sorveglianza passiva sui volatili selvatici all’interno dell’area. Finora sono stati controllati 80 campioni prelevati in polli appartenenti a 3 allevamenti (1 allevamento a San Giovanni Rotondo e 2 allevamenti a Manfredonia) e tutti i test sono risultati negativi per virus dell’influenza aviaria.

Promo