Scuola in Puglia, Uil: “Giunta dia esecuzione a piano ripartenza”

91 Visite

“Ormai è acclarato: il Covid circola tra i più piccoli, sempre più classi finiscono in quarantena, intere scuole chiuse, poste in didattica a distanza dove si vuole arrivare?”. Se lo chiede Gianni Verga, segretario generale della Uil scuola Puglia ricordando che “se fosse stata attuata la delibera relativa al piano per la ripartenza della scuola in sicurezza, in vigore dal primo febbraio scorso, probabilmente non avremmo chiuso intere classi e intere scuole”. “Non ci stancheremo di denunciare questa grave inadempienza della giunta regionale – prosegue Verga – a quasi un anno dalla emanazione della delibera che prevedeva 355 presidi sanitari (cosiddetti Toss), uno ogni 1.500 alunni. Lo avevamo ribadito circa un mese fa, ma purtroppo siamo di nuovo in emergenza senza che siano arrivate risposte concrete”.

“È penoso – conclude il segretario della Uil scuolavedere tanti bambini in coda davanti le farmacie, quando invece i tamponi dovrebbero effettuarsi gratuitamente davanti alle scuole, se si vuole tenerle aperte. E fa ancora più pena il silenzio della massima istituzione locale. Purtroppo, come al solito, a farne le spese saranno le nuove generazioni”.

Promo