Campi Rom, Tomescu: “A Stornara non autorizzato, ma con stufe elettriche nessun bimbo morto”

77 Visite

 ”Il nostro campo qui a Bari-Japigia è autorizzato, è il simbolo della Puglia. Se il campo di Stornara fosse stato autorizzato ci sarebbe stata la luce e di conseguenza le stufe elettriche. E quindi non sarebbero morti dei bambini. Al campo di Japigia non vengono permessi fuochi all’interno delle baracche per evitare queste tragedie”. Lo dice all’Adnkronos Daniel Tomescu, storico portavoce della comunità che vive all’interno del campo rom di Bari-Japigia, a proposito della tragedia avvenuta nel campo nomadi spontaneo di Stornara, nel foggiano, dove in una baracca sono morti due bambini di 4 e 2 anni, probabilmente a causa di un incendio sprigionato da una stufa alimentata a legna e peraltro non a norma.

Promo