Il malato immaginario di Molière al Teatro Comunale di Manfredonia

115 Visite

La Compagnia Catalyst porta in scena al Teatro Comunale “Lucio Dalla” di Manfredonia “Il malato immaginario” di Molière, in una versione originale e rielaborata fino all’attualità dei nostri giorni dal regista Riccardo Rombi.

Lo spettacolo, in programma giovedì 16 e venerdì 17 dicembre alle ore 21.00, è il terzo appuntamento con la prosa della stagione teatrale 2021/2022 “Comizi d’Amore” della Compagnia Bottega degli Apocrifi realizzata in collaborazione con il Comune, con il Teatro Pubblico Pugliese e con il sostegno dell’Azienda SILAC.

Il personaggio di Argan è un uomo inacidito e imbruttito dalla vita che cerca nella medicina la risposta a un vuoto esistenziale incolmabile.

Un uomo del XVII secolo, ma anche un esempio di uomo di oggi, perso nella marea di informazioni e false verità che arrivano da ogni dove, un uomo che non ha più un punto di riferimento e per questo decide di affidare la propria vita a ciarlatani e approfittatori. 

Circondato da molti, ma profondamente solo, il protagonista ha perso la capacità di comprendere l’unica vera realtà: quella dell’umanità, intesa come sentimento di condivisione, compassione e apertura verso l’altro.

Dal centro del palco, sulla sua poltrona, il sedicente malato si trova a interagire con un variegato teatrino di tipi umani: la giovane figlia, innamorata e determinata, la moglie Belina, opportunista e falsamente apprensiva, il viscido notaio Bonafede, i due medici ciarlatani, i giovani pretendenti di Angelica, il fratello Beraldo, la voce del buonsenso e la fidata Toinette.

«La feroce e disillusa comicità di Molière ci presenta un esempio lucido di un uomo dai tratti contemporanei, alle prese con un quotidiano, che allora come oggi, appare martoriato e, per tanti aspetti, ridicolo», commenta il regista, Rombi.

Alla fine, quello che il pubblico si troverà davanti e che ci auguriamo non abbandonerà sul palcoscenico, sarà un umano ritrovato.

Il teatro, più che darci qualche risposta, ci obbliga a porci qualche domanda in più, insegnandoci a ragionare con buon senso e praticità, mettendo da parte paure irrazionali e soluzioni altrettanto irragionevoli dettate dall’egoismo».

L’energia e la forza della nuova produzione di Catalyst, sono il frutto di un intenso lavoro del cast, in buona parte under 35, composto dagli attori Riccardo Rombi, Giovanni Negri, Giorgia Calandrini, Dafne Tinti, Marco Mangiantini e dal talentuoso musicista Gabriele Savarese. Luci Siani Bruchi, suono Martino Lega.

Per info e prevendite: Bottega degli Apocrifi/Teatro Comunale “Lucio Dalla”, via della Croce – Manfredonia, 0884.532829 – 335.244843, bottegadegliapocrifi@gmail.com.

I biglietti sono disponibili presso il botteghino del Teatro, aperto dal lunedì al venerdì ore 10.00-13.00 e 18.00-20.00, e online, sul circuito Vivaticket.

Stagione di prosa: Biglietto singolo I settore €12,00 – ridotto € 10,00 | Biglietto singolo II settore € 10,00 – ridotto € 8,00 | Under 19 € 6,00.

Per tariffe speciali riservate a gruppi classe che intendano venire in serale, contattare gli Uffici del teatro.

Promo