Foggia, minaccia e fa prostituire compagna: arrestato

118 Visite

 È accusato di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale aggravata, sfruttamento, induzione e agevolazione della prostituzione il 51enne foggiano arrestato dai carabinieri a Motta Montecorvino (Foggia). Secondo quanto accertato dai militari, il 51enne avrebbe per cinque anni costretto la compagna, una 43enne foggiana, a prostituirsi sulle principali strada della provincia per poi gestirne i guadagni. Le indagini, partite da una segnalazione anonima, sono durate due mesi nel corso dei quali sono stati accertati i reati contestati all’uomo che avrebbe sottoposto la compagna a vessazioni, fisiche e psicologiche, continue minacce e violenze sessuali inducendola a subire anni di umiliazioni. Il 51enne è in carcere mentre la vittima è stata informata dei centri antiviolenza che, anche sul territorio della provincia di Foggia, possono fornirle assistenza sanitaria, fisica e psicologica.

Promo